Informativa Cookie

Servizi ecografici di qualità, direttamente a casa tua.

Radiografia endorale a domicilio

Che cos’è la radiografia endorale

Strumento molto efficace per effettuare diagnosi, la radiografia endorale (o intraorale) è un esame radiologico ondontoiatrico effettuato tramite una lastra di piccole dimensioni (“lastrina endorale”), che permette di ottenere informazioni dettagliate riguardo uno, due o al massimo tre denti.

Con quest’indagine è quindi possibile avere informazioni specifiche riguardanti una zona circoscritta della bocca e poter verificare la presenza o meno di affezioni dei denti che non sarebbero altrimenti rilevabili ad occhio nudo.

L’utilizzo di questa indagine radiografica è particolarmente indicato quando si abbia la necessità di esaminare in modo approfondito una piccola porzione del cavo orale riguardante i denti.
Potranno infatti essere esaminate nel dettaglio le varie parti del dente, quali la corona, il colletto, la radice, la gengiva, il legamento parodontale e l’osso alveolare.

La radiografia endorale è inoltre utilizzata dai dentisti in corso di devitalizzazione ed anche nel corso di interventi operatori, in quanto questo tipo di esame permette sia di indicare con precisione alcuni particolari importanti (ad esempio conoscere il numero e la forma delle radici e poter misurare con precisione la lunghezza dei canali) sia di evitare lesioni durante gli interventi.

Molto utile anche nel caso in cui si voglia verificare l’andamento di una cura.

Possono essere eseguite vari tipi di radiografie endorali:

  • radiografie endorali bite wing (utili per verificare la presenza di carie di difficile individuazione);
  • radiografie endorali periapicali (indicate per valutare la presenza di granulomi o ascessi dentali);
  • radiografie endorali occlusali (effettuate su una porzione maggiore rispetto agli altri tipi di radiografia endorale).

Come si effettua una radiografia endorale

Il termine “endorale”, di origine latina, indica che per effettuare questo tipo di radiografia la lastrina viene posta all’interno (“endo” = “dentro“) della bocca del paziente.

Eseguire una radiografia endorale è un’operazione molto semplice: la lastrina (che misura solitamente 3×4 cm e che perciò non arreca alcun disagio per il paziente) viene preparata e sistemata all’interno della bocca del paziente, il quale la manterrà in sede mordendo il supporto di plastica che la sorregge.

L’apparecchio per la radiografia verrà quindi appoggiato alla guancia ed emetterà radiazioni ionizzate dirette alla lastrina.
Come per qualsiasi altra radiografia, anche quando viene effettuata una radiografia endorale è importante che vi sia una valida protezione contro l’irradiamento.
Benché oggi i dispositivi di acquisizione digitale consentano una bassa dose di emissioni di raggi x, il paziente sarà comunque protetto con un grembiule piombato, una mantella o, per evitare che le radiazioni possano colpire la tiroide, un collare.

Si tratta di un esame rapido ed estremamente semplice; il tempo di esposizione è infatti brevissimo, paragonabile ai pochi secondi che si impiegano per fare una fotografia.
Subito dopo l’immagine potrà essere visibile sullo schermo e la radiografia potrà essere esaminata e valutata con cura dallo specialista.

Se desiderate eseguire una radiografia endorale a domicilio potete chiamare il dottor Piervenanzio Federici al +39 3383099244 o inviare una email a piervenanziofederici@gmail.com.

Oppure compilate il form qui sotto e sarete ricontatttati al più presto.

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento (UE) n. 2016/679 (GDPR):